Presso la Parrocchia Sant'Antonio circonvallazione Appia Rogazionisti Roma CELEBRAZIONE EUCARISTICA presieduta dal parroco Padre Antonio Di Tuoro per la FESTA DELLE RELIQUIE DI SANT'ANTONIO.

 

Il corpo di Sant'Antonio fu esumato per la prima volta nel 1263 e da subito risultò evidente che, nonostante dopo trentadue anni il resto del corpo fosse ridotto in polvere, la lingua era cosí fresca, rossa e bella da far sembrare che il padre santissimo fosse appena morto.

La tradizione ci riporta le frasi di stupore di San Bonaventura che per primo la vide:

"O Lingua benedetta, che sempre hai lodato il Signore e lo hai fatto lodare dagli altri, ora appare manifesto a tutti quanti meriti hai acquistato presso Dio!"

Il 15 febbraio di un secolo dopo la Sacra Lingua fu definitivamente collocata in un prezioso reliquiario mentre il resto del corpo fu collocato nell'Arca preziosissima dove tuttora riposa.

Festeggiare le reliquie e il prodigio della Lingua di Sant'Antonio significa, perciò, rendere grazie a Dio per aver donato alla storia un così grande intercessore e difensore.

Dunque la festa del 15 febbraio è la festa invernale di Sant'Antonio, sempre seconda alla grande solennità del 13 giugno.

Reliquie Sant Antonio 3

Reliquie Sant Antonio 2