dituoroa@tiscali.it 3391929313

Ass. Le Formiche di Giulia

L’Associazione Le Formiche di Giulia è una semplice associazione di persone che hanno lo scopo di realizzare insieme,  in maniera collaborativa,  piccoli ma allo stesso tempo importanti progetti rivolti principalmente a Bambini e Ragazzi.
La scelta del nome è stata importante:  
“Le Formiche”
è significativo e diretto, proprio per farci subito individuare come un gruppo laborioso ed unito per il raggiungimento di uno scopo comune.
“di Giulia”è il nome di mia figlia mancata nel marzo 2007 a seguito di una malattia.
Giulia in occasione del Natale 2006, il suo ultimo Natale, ci fa un regalo inatteso e bello, ma in certo senso triste perché si rivelerà essere il suo testamento.  Ci fa trovare precisamente sotto l’albero di Natale il 24 dicembre, una lettera , in sintesi ci “regala un adozione a distanza”.
E’ una lettera che ripercorre la sua giovane vita, aveva 15 anni, il suo essere triste per la malattia ma allo stesso tempo scoprirsi fortunata perché ha avuto sempre accanto una famiglia.
Questa lettera è divenuta pubblica il giorno del suo funerale, è stata letta perché il sacerdote che l’ha aiutata per l’adozione era lo stesso che celebrava la Messa e che con nostro grande stupore ci ha chiesto di presentare Giulia in quel momento con la lettera a chi la conosceva bene e non solo.  Le parole più importanti sono:
      ….Durante la malattia, devo ammetterlo, ho pensato spesso e volentieri di essere la persona più sfortunata del mondo….
      …Non ho pensato che ci sono persone nel mondo che, oltre alla malattia, devono combattere contro fame e povertà….
      …Per questo ho deciso di “regalarvi” (anzi, regalarci!)  un’adozione a distanza.
Ed è per questo che nel giugno del 2007 alcuni amici ci hanno proposto di fare questa Associazione appunto con l’obiettivo di fare quanto era nelle nostre forze e possibilità per aiutare bambini e ragazzi in difficoltà.
In questi anni abbiamo realizzato numerosi piccoli e grandi progetti in diversi paesi del mondo Italia compresa, sia da soli sia collaborando con altre realtà e in tante nazioni come ad esempio: India, Brasile, Colombia, Kenia, Togo, Mozambico, Perù, Burkina Faso, Indonesia, poi a Kabul, Madagascar…  Nella maggioranza dei casi abbiamo collaborato a realizzare, migliorare o ad ampliare missioni e strutture già operative sul campo.
Ad esempio in Togo abbiamo contribuito, con la promozione del nostro calendario, alla realizzazione di una cisterna che ora fornisce acqua ad un intero villaggio (Impianto compreso), oppure in India, a Kabul e Brasile abbiamo contribuito ad ultimare delle strutture scolastiche rivolte a bambini indigenti o abbandonati, inoltre abbiamo avuto diversi contatti con famiglie italiane in difficoltà e abbiamo cercato nel nostro piccolo di sostenerle e aiutarle concretamente.
Le nostre attività sono quasi del tutto realizzate senza intermediazioni, conoscendo o contattando direttamente le persone che sono operative sul posto o che si dedicano a seguire il progetto che noi aiutiamo, questo ci ha consentito sin dall’inizio di avere con poche disponibilità ottimi riscontri,
ad esempio abbiamo finanziato con 600 euro l’iscrizione scolastica di 200 bambini di un villaggio per un intero anno.
Vi invito a visitare il nostro sito, anche se non aggiornato perché in fase di ristrutturazione, potrete vedere molte delle nostre attività e nella sezione dedicata a Giulia leggere la sua lettera.

Grazie Anna